fbpx
Home » Convegno Salvemini » SALVEMINI E LA FILOSOFIA. UN RAPPORTO CONFLITTUALE

SALVEMINI E LA FILOSOFIA. UN RAPPORTO CONFLITTUALE

Sergio Bucchi – Venerdì 27 Ottobre ore 18.00

Auditorium di Palazzo degli Studi, Faenza – via Santa Maria dell’Angelo, 1

Venerdì 27 ottobre alle h. 18, si terrà a Faenza presso l’Auditorium del Palazzo degli studi, la quarta conferenza del ciclo dedicato dall’associazione degli Ex allievi del Liceo Torricelli alla commemorazione del 150°anniversario della nascita di Gaetano Salvemini che presso il Liceo faentino insegno giovanissimo tra il 1896 e il 1898. Prima delle tre conferenze autunnali, sarà tenuta dal prof. Sergio Bucchi che ha insegnato Storia della filosofia moderna all’Università la Sapienza di Roma. Considerato uno dei massimi esperti del pensiero salveminiano, di cui ha curato i volumi Il ministro della malavita, Sulla democrazia e la pubblicazione dei Carteggi ea cui ha dedicato il suo ultimo libro.

Bucchi parlerà di Salvemini e la filosofia. Un rapporto conflittuale, argomento centrale del nuovo libro, intitolato per l’appunto La filosofia di un ‘non filosofo’: idee ed ideali di Gaetano Salvemini. Apparente paradosso che si rifà a un suggerimento di Norberto Bobbio: la “non filosofia” esibita dal ‘filosofo’ Salvemini in polemica col neoidealismo dominante la scena italiana del suo tempo, fu in realtà una filosofia saldamente radicata nella tradizione empiristica, o meglio, secondo la sua stessa definizione, una forma di empirismo “disincagliata dai semplicismi e dalle spavalderie degli ‘illuministi’ e dei ‘positivisti’”. Liberalismo, democrazia, socialismo sono al centro di questa lunga meditazione, animandone non solo gli studi, ma anche e in maniera decisiva l’azione politica; perché parlare di Salvemini, del grande antifascista, è si fatto culturale ma anche inevitabilmente atto politico che è oggi tanto più necessario quanto più da riscoprire nella sua formulazione.

L’insegnamento faentino fu solo un momento breve ma intenso della crescita culturale e politica del giovane Salvemini, che a Faenza rimase comunque a lungo legato, e il prof. Bucchi si è dichiarato interessato e grato dell’opportunità di tenervi la conferenza e di visitare la biblioteca del Liceo dove Salvemini fu bibliotecario.

Guarda la conferenza: https://youtube.com/live/y4oDMXlJ4oc


Pubblicato

in

da